Trattamento di intossicazione alimentare

L'intossicazione alimentare è una malattia acuta a breve termine, che deriva dall'esposizione a tossine di batteri patogeni che entrano nel corpo dopo aver consumato cibo o bevande di qualità inadeguata o prodotti con shelf life scaduta. Si manifesta come gastrite o gastroenterite.

L'intossicazione o intossicazione alimentare può essere spesso causata da un numero maggiore di batteri, che fanno parte della normale flora intestinale. Gli scoppi si verificano più spesso durante l'estate. Il motivo principale è l'uso di latticini o prodotti a base di carne contaminati, uova crude, funghi, bacche o verdure, che non sono stati risciacquati abbastanza bene, acqua da serbatoi aperti, oltre a non seguire le regole generali di igiene.

Sintomi

  1. Insorgenza improvvisa entro le prime 24 ore dopo aver consumato il prodotto.
  2. La temperatura corporea aumenta notevolmente, ma può anche rimanere normale.
  3. Vomito, che porta sollievo.
  4. Il vomito ha un odore aspro e contiene particelle di cibo non digerito.
  5. Diarrea.
  6. Crampi addominali occasionali.
  7. Debolezza, pallore, vertigini.

Tutti i sintomi sono a breve termine e generalmente migliorano già dal secondo giorno.

Assistenza di emergenza

In primo luogo, devi indurre il vomito, usando un cucchiaio per spingere la radice della lingua, solo se non sono trascorsi più di 30 minuti dal momento dell'avvelenamento. Indurre il vomito è controindicato nelle seguenti situazioni:

  1. Perdita di conoscenza.
  2. Convulsioni.
  3. Bambini di età inferiore a 5 anni.

Lavanda gastrica. Dovresti bere circa due litri d'acqua, una soluzione di permanganato di potassio rosa pallido e una soluzione di bicarbonato di sodio e quindi indurre il vomito. Dovresti lavare lo stomaco fino a quando non esce solo acqua pulita.

Prima induci il vomito, meno tossine entrano nel corpo, quindi anche il miglioramento arriverà più velocemente. Dopo di ciò dovresti prendere del carbone attivo o qualsiasi altro sorbente. Se necessario, puoi prendere un medicinale anti-diarrea. Molto importante in caso di intossicazione alimentare è la prevenzione della disidratazione. Per raggiungere questo obiettivo devi bere molti più liquidi: più bevi, meno sarai ubriaco. È meglio utilizzare soluzioni farmaceutiche o acqua salata (2 cucchiaio di sale per 2 litri di acqua), acqua minerale non gassata o tè forte. La medicina popolare raccomanda tè e infusi di menta, melissa, zenzero, camomilla, iperico, cicoria con qualche goccia di succo di limone. Per evitare il vomito devi sorseggiare ogni tanto.

Se perdi conoscenza puoi recuperarla usando sali profumati, mentre la febbre persistente può essere ridotta usando ibuprofene o paracetamolo. Il primo giorno il paziente deve bere solo ed evitare tutto il cibo fino a quando non compaiono segni di miglioramento.

Medicina popolare

I rimedi popolari sono appropriati in caso di avvelenamento minore. Tuttavia, dovrebbero essere evitati dai bambini di età inferiore a 12. Quando chiedere aiuto a un medico. In caso di avvelenamento acuto devi essere curato in ospedale.

Indicazioni per il ricovero in ospedale

  1. Cambiamenti di coscienza.
  2. Convulsioni.
  3. Neonati di età inferiore a un anno.
  4. Bambini di tutte le età, adulti disidratati o chiunque sia in gravi condizioni.
  5. Vomito persistente, che causa grave disidratazione e frequente diarrea.

In condizioni ospedaliere il paziente riceverà liquidi per via endovenosa, irrigazione dello stomaco, sorbenti, rimedi antimicrobici. Nel caso in cui questi non abbiano l'effetto desiderato, i medici potrebbero ricorrere ad antibiotici o ormoni.

L'esito in caso di intossicazione alimentare è generalmente favorevole. Gli esiti letali sono estremamente rari.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.